.

 
Smell 
................. d'Incenso, Storia, Arte e Libertà
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  U.I.I.
FreeTibet
Turiya
Visionaire
In quiete
HinduBlog
RamakrishnaMission
SriAnandamayiMa
U.B.I.
Phayul
A.N.P.I.
  cerca

 

17 Gennaio 2013
Intesa tra Stato Italiano
Unione Induisti Italiani
Unione Buddhisti Italiani

 

E quando ti chiederanno
che cosa facciamo,
tu gli risponderai:
"Noi ricordiamo!"
R.Bradbury,
Fahrenheit 451

 

 

Il nostro è un Paese senza Verità e Memoria ed io per questo cerco di non dimenticare.
Leonardo Sciascia

 

 

 

 

 



Le fonti utilizzate
per la compilazione dei post
sono indicate
in calce all'articolo.

Citate la fonte se utilizzate
il materiale pubblicato.

Il materiale
foto-audio-video
se non diversamente indicato,
è stato reperito in internet
e valutato
di pubblico dominio
.
In entranbi i casi
la proprietà intellettuale
delle opere citate
rimane dei singoli autori.



 

Questo blog NON rappresenta
una testata giornalistica
con cadenza periodica
e non può quindi considerarsi
un prodotto editoriale
ai sensi
della legge n.ro 62/2001
.


La curatrice di Smell
non si assume
alcuna responsabilità
per le inserzioni pubblicitarie,
siti ed i blog segnalati
e per i loro contenuti.


 

 

 


 

Diario | Il Tempio | Sguardi | Biografie | Acrolito | SanatanaDharma | Bod Gyalo | Türkiye ve Osmanli | Islamiyyat | la Sorcière | Madhyamapratipad | AdPerpetuamReiMemoriam | Scientia Antiquitatis | ..... 's Day |
 
Diario
476107visite.

28 aprile 2006

dea Flora

 

Il nome deriva dal latino flos, floris (= fiore), è la Dea romana della fioritura dei cereali, dei vigneti, degli alberi da frutto. Col tempo fu intesa come dea della primavera.
A Flora era attribuito il potere di rendere feconde le donne sterili.
La leggenda vuole che sia stata introdotta a Roma da Tito Tazio con altre divinità sabine. Al culto della dea Flora era preposto un flamen minor, ed il suo tempio era situato nel Circo Massimo. Il mese florali dedicato alla dea Flora era il mese di maggio, e la festività o ludi che si svolgeva presso i Sabini dal 28 aprile al 6 maggio aveva come caratteristica il lancio di fave, vecce e lupini; figurazioni oscene con stimolo a fecondità, caccia con reti a lepri e capre.


A cura di Lady RoseNoire

Art Credit:
dea Flora,
White Eagle Square, Stettino, Polonia.


sfoglia
marzo        maggio